Newsletter

In Europa le banche dati sono soggette ad un tipo particolare di tutela giuridica, che sovrappone al tradizionale conceto di diritto d'autore anche quello di "diritto sui generis": un tipo di diritto appositamente creato per tutelare i database privi di carattere creativo ma costituiti con un rilevante investimento (per la raccolta, la validazione e l'organizzazione dei dati).

Per licenziare correttamente un database coperto da tale diritto è necessario utilizzare licenze che appunto contemplino nelle loro clausole anche tale diritto; in alternativa, si può fare la scelta più radicale (ma spesso più consigliabile) di rilasciare il database in un regime di pubblico dominio.

Per rilasciare un'opera in pubblico dominio, è possibile utilizzare uno strumento appositamente creato da Creative Commons e chiamato CC0 (CC Zero).

Di seguito riportiamo invece le principali licenze per database:

- la Open Database License (ODbL) del progetto Open Data Commons > disponibile qui solo in versione Inglese

- la Italian Open Data License (IODL) promossa dal Formez > disponibile qui

- la Open Government License for public sector information (OGL) del governo britannico > disponibile qui

- la Licence Information Publique del governo francese > disponibile qui

 

Responsabile del dominio e detentore dei diritti sul concept del sito è Simone Aliprandi. I contenuti sono rilasciati con varie licenze di libera distribuzione, indicate di volta in volta nei singoli file. | Except as otherwise provided, Copyleft-Italia.it Project's website is licensed under a Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo 3.0 Italia License.

Creative Commons License